fbpx
 

7 km in un’ora – Impara a camminare velocemente

CAMMINARE VELOCEMENTE, LA MIA MORNING ROUTINE.

DA QUALCHE ANNO HO L’ABITUDINE DI ALZARMI PRESTO LA MATTINA, MENTRE MIO MARITO E IL MIO BIMBO ANCORA DORMONO, E VADO A FARE I MIEI 7 KM IN UN’ORA.

Camminare velocemente, altrimenti detto fitwalking, che in inglese significa letteralmente “camminare per la forma fisica”, non è una passeggiata in centro ma un’attività sportiva.

Pratico il fitwalking da circa due anni e mezzo e ora non posso farne a meno. Se non esco a camminare per due o tre giorni di seguito mi sento appesantita, gonfia e poco tonica.

I miei 7 km in un’ora sono il mio momento di relax: ascolto la mia musica, penso a … tantissime cose, il mio bimbo, il lavoro, la casa, un vestito che vorrei comprare, cosa mangiare a pranzo e via dicendo. 

La mia ora di camminata è il momento della giornata dedicato a me e alla programmazione delle cose che devo e voglio fare.

Oltre ad essere il mio momento, ovviamente il fitwalking ha degli effetti positivi sul corpo.

Da quando lo pratico la mia respirazione è migliorata, così come la mia forma fisica. I muscoli di gambe, glutei, addome e giro vita ne hanno beneficiato. Inoltre uscire la mattina presto prima di fare colazione aiuta ad accelerare il metabolismo … e a noi donne non dispiace!

Insomma 7 km in un’ora per aiutare il corpo e la mente a stare meglio!

Naturalmente non ho iniziato subito facendo 7 km. All’inizio ne facevo circa 4 in un’ora, poi con l’allenamento sono arrivata a 7 e sicuramente migliorerò ancora.

Il mio consiglio è di iniziare camminando fino a quando ce la fate. Non è necessario camminare un’ora, quello è l’obiettivo.

Cronometratevi e calcolate la distanza da subito però. Io uso una app gratuita, Runtastic, con cui potrete monitorare i miglioramenti nel corso del tempo. Dovete cercare sempre di fare un pochino di più.

Per esempio:

  • Settimana 1: camminate di mezz’ora
  • Settimana 2-3: camminate di 40 minuti
  • Settimana 4-5-6: camminate di 50 minuti
  • Settimana 7: camminate di 60 minuti

La distanza arriverà con il tempo e l’allenamento. In ogni caso non è una gara, l’importare è dare il massimo possibile.

Vi consiglio di iniziare a camminare almeno 30 minuti al giorno perché dopo mezz’ora di attivano gli enzimi che ci fanno sentire meglio e attivano il metabolismo. Camminare meno di mezz’ora non vi porterebbe alcun beneficio.

 

 

La tecnica del fitwalking

Vediamo ora come camminare.

Non camminare impettita, il movimento deve essere armonioso ed equilibrato

State dritte con il tronco e con le spalle rilassate. Niente posizione a tartaruga con il collo stretto fra le spalle!

I piedi

Appoggiate il piede al suolo partendo dal tallone per poi passare alla pianta e alla punta. Tutto il piede deve armoniosamente toccare terra.

Le gambe

Il passo non deve essere né troppo corto né troppo lungo ma semplicemente energico. Non dovete fare la spaccata e nemmeno un passo di danza, camminate normalmente ma con un’andatura più veloce del solito. La giusta misura del passo verrà da sola.

Le gambe vi devono dare la spinta ma non farvi saltare.

Le anche e il tronco

Cercate di muoverei bacino in modo ampio ed armonico, un pochino sculettando. 

In questo modo camminando tonificherete anche gli addominali laterali ed il girovita.

Le braccia

Piegate le braccia a 90° e muovetele avanti e indietro in corrispondenza del movimento delle gambe.

Questa specie di marcetta vi permetterà di camminare più velocemente perché le braccia daranno la spinta insieme alle gambe per un passo più deciso.

Le spalle

State dritte con le spalle rilassate.

Non sollevatele e non portatele né avanti né indietro.

Il collo e testa

Anche collo e testa devono stare ben dritti senza perdere comunque elasticità. No all’effetto collare!

Attrezzatura

Scarpe

La sola cosa assolutamente necessaria per camminare bene sono le scarpe.

Scegliete un modello da corsa con il gel per ammortizzare l’impatto con il suolo.

Le scarpe sono fondamentali per evitare fastidiose fasciti o dolori al tallone o alle ginocchia.

Io uso le ASICS GEL-CUMULUS 19

Regiseno

Soprattutto per le più prosperose, ma anche per chi ha meno seno, consiglio i reggiseni da corsa che tengono il seno fermo evitando fastidio, dolore e anche inestetismi durante il movimento.

Abbigliamento

In estate è facile: pantaloncini e canottiera.

In inverno per proteggersi dal freddo consiglio invece dell’abbigliamento tecnico che vi permetta di non stare infagottate e con i movimenti limitati, ma comunque calde.

Vi consiglio questa maglia termica e questi pantaloni:

No Comments

Post A Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto