fbpx
 

Isole Faroe con i bambini

Isole Faroe: prati verdi, fiori gialli, mare blu e tante pecore!

IN BREVE

  • Ore di volo: 2+2,5
  • Fuso orario: -1h
  • Vaccinazioni richieste: nessuna
  • Sistema sanitario: ottimo
  • Assicurazione di viaggio: consigliata
  • Periodo migliore in cui andare: da giugno a metà agosto
  • Temperature: polari

  • Allattamento al seno in pubblico: nessun problema
  • Fasciatoi: poco presenti
  • Igiene: ottima
  • Sicurezza percepita: elevata
  • Attrezzatura particolare: da montagna
  • Accessibilità con il passeggino: buona
  • Verde pubblico e spazi gioco: è tutta natura!

  • Moneta: corona faroese
  • Lingua: faroese ed inglese
  • Visti richiesti: nessuno
  • Passaporto: necessario
  • Bancomat e carte: accettati e molto diffusi
  • Cellulari: solo 3G e oltre. La copertura è ottima in tutte le isole, anche nelle zone più sperdute e in alcune gallerie. I punti dove non c’è campo sono veramente pochi.
  • Elettricità: 230 V – spine a due lamelle rotonde – necessario adattatore

QUANDO ANDARE

Le Isole Faroe si trovano appena sotto il circolo polare artico a metà strada fra Scozia ed Islanda. Gli inverni sono quindi lunghi e bui mentre l’estate è breve, non molto calda e con luce h24. Il sole infatti tramonta intorno alle 23.30 e risorge alle 3 ma non fa mai completamente buio.

Le temperature e la situazione climatica sono queste:

inverno (dic- feb): temperature -2°/3°

primavera (mar-mag): temperature -2°/10°

estate (giu-ago): temperature 7°/12°

autunno (set-nov): temperature 0°/9°

La pioggia non manca mai.

Nell’arco di una giornata può piovere, fare vento, sole da maglietta e freddo pungente.

Qui l’abbigliamento a strati non è consigliato: è obbligatorio!!

Saksun

Cosa abbiamo fatto noi

Noi siamo stati alle Isole Faroe  una settimana a fine giugno. 

Abbiamo trovato un tempo molto variabile: spesso soleggiato ma comunque freddo e ventoso (solo un giorno siamo riusciti a stare in maglietta un paio di ore). In un paio di giorni il tempo è stato brutto con pioggia e forte nebbia.

Le condizioni climatiche non ci hanno comunque impedito di girare e di godere delle isole.

QUANTI GIORNI

Una settimana è sufficiente per visitare le isole a nord tutte collegate fra loro da ponti o da tunnel sottomarini.

Se volete visitare anche l’isola più a sud (Suduroy) dovete mettere in conto un paio di giorni in più, perché è raggiungibile solo con traghetto.

QUALCHE CONSIGLIO PRATICO

Passare diversi giorni lontani da casa comporta non avere a disposizione tutte le comodità a cui siamo abituati.

Leggete i nostri consigli su cosa portare in viaggio per caricare l’attrezzatura elettronica, gli smartphone e i tablet!

COSA PORTARE IN VIAGGIO PER I DISPOSITIVI ELETTRONICI

Saksun

COME ARRIVARE

L’aereo è l’unico mezzo per arrivare alle Isole Faroe.

Non ci sono voli diretti dall’Italia, ma si deve passare necessariamente da Copenhagen, cosa che può essere piacevole se vi fermate anche 2/3 giorni nella splendida capitale danese.

Un volo andata e ritorno per Copenhagen costa introno ai 150€ a testa e dura 2 ore. Il volo Copenhagen Isole Faroe, invece costa circa 300 € a testa e dura 2 ore e mezza.

L’aeroporto si trova nell’isola di Vagar collegata alle altre isole con un tunnel sottomarino.

Cosa abbiamo fatto noi

Vi suggerisco di fare due prenotazioni andata e ritorno separate (città di partenza – Copenhagen e Copenhagen – Faroe) perché quando abbiamo prenotato noi le soluzioni presentate, inserendo come criteri di ricerca città di partenza – Faroe prevedevano una notte di sosta a Copenhagen. Facendo prenotazioni separate invece abbiamo preso un aereo la mattina alle 7 per Copenhagen. Siamo arrivati alle 9 e, portando solo bagaglio a mano per non perdere tempo ad uscire e rientrare dall’aeroporto e facendo il check in online, abbiamo preso l’unico volo giornaliero per le Faroe delle 11.30.

Vi consiglio questa soluzione per risparmiare un po’.

BAGAGLIO A MANO COME ORGANIZZARLO

UN CONSIGLIO SU DOVE TROVARE OFFERTE VANTAGGIOSE PER TUTTA LA FAMIGLIA!

Di solito utilizziamo Volagratis per i nostri viaggi, trovando sempre ottime offerte sia come prezzo che come durata dei voli.

Spesso infatti le buone offerte corrispondono però a dei cambi di volo con lunghe soste in aeroporto.

I voli prenotati con Volagratis invece hanno un buon rapporto prezzo – qualità del volo.

Naturalmente è meglio scegliere periodi non in alta stagione e prenotare con molto anticipo se possibile.

VOLO IN AEREO CON BAMBINI: COME ORGANIZZARSI

Un volo in aereo, breve o lungo che sia, con i bambini è tranquillamente fattibile se ci si organizza prima.

Leggete i nostri consigli!

COME VIAGGIARE IN AEREO CON I BAMBINI: TUTTI I CONSIGLI

6 CONSIGLI SU COME FAR PASSARE IL TEMPO AI NOSTRI BAMBINI DURANTE GLI SPOSTAMENTI IN VIAGGIO

COSA PORTARE IN UN VIAGGIO CON I BAMBINI: PASSEGGINO E OLTRE

DOVE DORMIRE

Affittare un appartamento tramite Airbnb è sicuramente la soluzione migliore.

Potete affittare un appartamento nella capitale Torshavn per avere comodità e servizi vicini, oppure in uno dei piccoli paesini nelle isole.

Noi abbiamo scelto la seconda soluzione, affittano una splendida casa tradizionale di legno con il tetto di torba (erba) nel piccolo paese di Tjornuvik, in riva al mare su una spiaggia favolosa. 

La casa era fornitissima di tutto il necessario per cucinare, calda ed accogliente. Aveva l’acqua calda ma non la lavatrice.

Su Airbnb comunque potete trovare tutte le soluzioni adatte a voi.

COME SPOSTARSI

È necessario noleggiare un’auto. Non serve necessariamente un fuoristrada.

Le strade infatti sono in ottime condizioni e quasi nessuna sterrata.

Alcuni tunnel sono a pagamento: troverete l’indicazione prima di imboccarli. Chiedete alla compagnia di noleggio se dovete pagare ai benzinai l’entrata o se pagherete a fine viaggio tutto direttamente alla compagnia. Noi abbiamo noleggiato l’auto con Avis e abbiamo saldato tutto a fine viaggio.

Per visitare alcuni luoghi turistici sarà necessario effettuare delle brevi passeggiate. 

COSA PORTARE IN UN VIAGGIO CON I BAMBINI: MARSUPIO, ZAINO E OLTRE

COSA MANGIARE

Alle Isole Faroe non ci sono molti ristoranti ed i pasti sono piuttosto cari: per una portata abbondante più una birra si spende introno ai 30/40€.

Vale la pena però fermarsi in alcuni ristoranti perché la cucina nordica è favolosa. 

In particolare nella capitale Tjornuvik troverete ristoranti in cui potrete assaggiare i menù degustazione con piatti ottimi e particolari, come l’agnello in zuppa di aragosta. Questi menù sono un po’ cari (introno ai 100€ a testa bevendo acqua) ma assolutamente consigliati. Per i bambini sono disponibili dei piatti di purè di patate con spezzatino a prezzo naturalmente più basso (intorno ai 15€ o in alcuni gratuito).

Se volete provare uno di questi ristoranti vi consiglio di prenotare prima il tavolo: dispongono di un efficientissimo sistema di prenotazioni online che raggruppa i migliori ristoranti della zona.

In alternativa ai ristoranti ci sono dei bar presso i distributori di benzina e dei piccoli fast food nei centri più grossi dove gustare hamburger e Fish & Cips. Qui potrete mangiare abbondantemente spendendo circa 20 € a testa

I piatti tipici

Il pesce è sicuramente protagonista: aragoste, merluzzo, eglefino, salmerino, aringhe e salmone.

Anche la carne di agnello è molto buona e diffusa. 

Supermercati 

Ci sono diversi supermercati nelle isole ottimamente forniti in cui fare la spesa per cucinare anche a casa. Vi consiglio di assaggiare i diversi tipi di pane che al nord sono sempre squisiti.

Portate sempre del cibo e acqua con voi

Le isole sono perlopiù disabitate e i piccoli paesi non sempre hanno bar e ristoranti in cui mangiare. Le distanze si percorrono velocemente (non abbiamo mai impiegato più di un’ora e mezza per spostarci) ma con un bambino affamato non sempre è facile.

Vi consigliamo quindi di avere sempre con voi l’occorrente per un pic nic: nei supermercati troverete tutto l’occorrente.

Per informarsi sul cibo e per combattere la nostalgia al ritorno

Appena tornati si viene sempre colti dalla nostalgia per i sapori assaggiati durante il viaggio. Vi consigliamo allora qualche libro di ricette tipiche della cucina del grande nord:

Saksun

Per i più piccoli, che si sporcano e voi non potete portare un guardaroba infinito in viaggio…

COSA PORTARE IN UN VIAGGIO CON I BAMBINI: BAVAGLINI E OLTRE

COSA FARE

Alle Isole Faroe la natura è l’assoluta protagonista: salite in auto, girate, fermatevi in un posto che vi attira e godetevela!!

Noi abbiamo girato le isole più a nord e le abbiamo trovate incantevoli.

Le distanze tra un luogo e l’altro si percorrono in un ora, massimo un ora e mezza percorrendo strade spesso panoramiche, lungo fiordi, canali e vallate.

Durante i percorsi incontrerete molte pecore, cavalli, oche e mucche di cui i vostri bimbi si innamoreranno!

I bambini sono tenuti molto in considerazione qui come in tutto il nord. Spesso troverete dei parchi gioco, anche nei paesi più piccoli e persino in aeroporto. Le persone sono molto gentili e premurose con i più piccoli e non incontrerete alcun problema.

DA NON PERDERE

Isola di Streymoy

Torshavn

La capitale Torshavn è la più piccola al mondo.

Intorno al bel porticciolo troverete il quartiere delle case tradizionali: splendide casette di legno dipinte di nero con dettagli coloratissimi ed il tetto di torba. Sopra al quartiere tradizionale sorge il centro commerciale e politico. Qui troverete bar, fast food ed uno splendido parco giochi per i più piccoli: Ulisse voleva sempre andarci!

Kirkjubour

Vicino a Torshavn si trova la cattedrale vescovile senza tetto e la dimora dell’arcivescovo, la più vecchia delle isole. Dentro la casa, visitabile solo nel pomeriggio, potrete mostrare ai bambini vecchi attrezzi per pescare e per cucinare: si divertiranno!

Tjornuvik

Noi alloggiavamo in questo bellissimo paesino all’estremo nord dell’isola.

Il paesino con case di legno con tetto di torba (sono diffusissime in tutte le isole) si affaccia su una bellissima spiaggia di sabbia nera con una favolosa vista sui faraglioni il Gigante e la Strega

Saksun

Assolutamente imperdibile il piccolo paese di Saksun e la strada panoramica per arrivarci.

La strada passa in mezzo ad una splendida e verdissima vallata con un fiume in mezzo. In fondo alla strada il paesino. Vi consiglio di arrivare fino al parcheggio in fondo alla strada da dove potrete ammirare una favolosa vista sul lago sottostante ed il mare all’orizzonte in cui il lago va a finire.

Dal paese di Saksun invece parte una breve passeggiata di circa un’ora per scendere al lago e fino al mare: consigliatissima. La passeggiata è fattibile anche dai bambini, per i più piccoli consigliamo uno zaino.

Vestmanna

Da vestmanna partono le gite in barca alle scogliere durante le quali si possono vedere diverse specie di uccelli: sterne artiche e puffin in particolare.

Vi consiglio però di fare la gita in una giornata di bel tempo e non ventosa (difficile da trovare alle Faroe). Noi abbiamo fatto la gita in una giornata nuvolosa trovando mare grosso una volta usciti da canale fra le due isole. Siamo stati male in barca e non ci siamo goduti per niente la gita.

Isola di Vagar

Sorvagsvatn

Questo lago si butta letteralmente nel mare con una cascata. È molto bello ma la passeggiata per arrivarci dura circa 1 ora e mezza. Da valutare quindi se farla con i bambini.

Bour

Da questo paesino dalle tipiche case con tetto di torba si gode una bellissima vista sui faraglioni e sull’isoletta davanti.

Gasadalur

Altro luogo assolutamente da non perdere. Qui potrete ammirare con un brevissima passeggiata una favolosa cascata gettarsi direttamente nel mare. Una passeggiata più lunga vi porterà al paesino e lungo le scogliere in mezzo a prati verdi.

Mykines

Da Sorvagur partono i traghetti che portano all’isola di Mykines, paradiso degli uccelli, soprattutto dei puffin.

Il rischio è il mare grosso, il mal di mare e la cancellazione del traghetto per il ritorno sulle altre isole, passando lì la notte.

Noi abbiamo preferito evitare rinunciando a vedere quest’isola che comunque deve essere splendida.

Isola di Eysturoy

Gjogv

Qui troverete un porticciolo naturale fra la roccia. Camminate lungo il promontorio sopra il porticciolo: ammirerete puffin e sterne artiche tuffarsi nel mare per prendere del pesce. Ai bambini piacerà tantissimo!

Nel paesino lungo il fiume c’è anche un piccolo parco giochi dove fare un pic nic.

Skolafiordur e Funningsfiordur

Percorrete in auto le strada lungo questi due fiordi: i paesaggi sono incantevoli!

Isola di Bordoy

Muli

Visitate questo paesino disabitato: la strada sterrata ma in ottime condizioni per raggiungerlo e il paesino stesso meritano.

Dal paese parte poi un sentiero facilmente percorribile in meno di un’ora lungo la scogliera e in mezzo ai prati: ai bambini piacerà molto!

Klaksvik

Seconda cittadina delle isole. Non c’è nulla per cui valga veramente la pena visitarla se non la presenza di qualche ristorante e qualche bar.

Tunnel sottomarino Leirvik – Klaksvik

Questo tunnel sottomarino ha al centro, nel punto più profondo, delle luci colorate molto carine. 

Ci sono due tunnel sottomarini alle Faroe che collegano le isole di Eysturoy e Bordoy e Streymoy e Vagar. In entrami c’è uno strano odore di pesce!

LE MIGLIORI GUIDE

Non esistono guide in italiano sulle Isole Faroe.

C’è una guida in inglese ben fatta.

LA NOSTRA TOP 5

1 CASCATA DI GASADALUR

2 SAKSUN

3 TJORNUVIK

4 UNA CENA DEGUSTAZIONE A TORSHAVN

5 MULI

Tjornuvik
Gasadalur
Muli

SICUREZZA E IGIENE

Ottimi.

Le isole sono pulitissime e così tutte le loro strutture. Tutti i bar e i ristoranti dispongono di seggioloni. Abbiamo trovato invece pochi fasciatoi.

Anche per quanto riguarda la sicurezza non avrete problemi: qui ci sono più pecore che persone. A proposito, attenti mentre guidate alle pecore ed alle oche in mezzo alla strada.

COSA PORTARE IN UN VIAGGIO CON I BAMBINI: FASCIATOIO E OLTRE

Gjov

CONSIGLI

Passeggino o zaino?

Noi consigliamo lo zaino. Le maggiori attrazioni turistiche sono facilmente raggiungibili con brevi passeggiate. I sentieri non sono però agevoli per i passeggini. Per i più piccoli quindi la scelta migliore è lo zaino o il marsupio.

Non dimenticate il parapioggia!

Assicurazione sanitaria

È consigliata. Il sistema sanitario è a pagamento.

Passaporto

Le Isole Faroe  non fanno parte della UE. Potrete entrare nel paese con passaporto. Non sono richiesti visti.

Bour

Abbigliamento

Vi consigliamo di portarvi delle mantelle per la pioggia, stivali di gomma e dei parapioggia per lo zaino.

Portate abiti per potervi vestire a strati, una giacca impermeabile e scarpe da montagna per camminare.

Non sarà necessario portare abiti eleganti. Anche nei ristoranti l’atmosfera è sempre informale.

Cordialità e rapporto con i turisti

I Faroesi, nonostante il carattere nordico chiuso, sono cordiali e gentili con i turisti e premurosi con i bambini. Parlano tutti un ottimo inglese

COSA PORTARE IN UN VIAGGIO CON I BAMBINI: MARSUPIO, ZAINO E OLTRE

Nei libri

ISOLA di Siri Ranva Hjelm Jacobsen

Una giovane ragazza danese ha nostalgia di un’isola verde e impervia battuta dai venti del Nord, un’isola delle Faroe dove non ha mai vissuto ma che ha sempre sentito chiamare «casa», perché da lì emigrò la sua famiglia negli anni Trenta. Comincia così, dall’urgenza di riappropriarsi delle sue origini e di una cultura che ha ereditato ma non le appartiene, il suo viaggio di ritorno a Suduroy.

CONOSCERE IL MONDO ATTRAVERSO LA LETTURA: LEGGI I NOSTRI CONSIGLI SUI LIBRI DI VIAGGIO

PER I VOSTRI RICORDI

Per le mie foto io utilizzo una Canon Eos M50: una mirrorless. E’ una macchina con le stesse proprietà e capacità di una reflex ma più leggera e compatta grazie alla mancanza dello specchietto interno.

LA NUOVA MIRRORLESS CANON: EOS M50. LA NOSTRA RECENSIONE

Saksun

LEGGI ANCHE GLI ALTRI POST

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

SEGUICI ANCHE SU PINTEREST!

VUOI MANDARCI IL TUO RACCONTO DI VIAGGIO?

Scrivici >

AFFILIAZIONI

In questo sito, cliccando sui link che troverai, potrai acquistare su Amazon il prodotto di riferimento. Noi riceveremo una piccola commissione per i tuoi acquisti senza alcun sovrapprezzo per te.

 

No Comments

Post A Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto