fbpx
 

Come mangiare bene all’estero

Ciao Mamma

Si sa, per noi italiani la buona cucina è fondamentale.

Quando viaggiamo spesso ci lamentiamo del cibo cattivo e non all’altezza della nostra, che, diciamolo pure, è fra le migliori cucine al mondo.

Come mangiare bene all’estero, allora?

1 Informarsi sulla cucina tipica

Innanzitutto è fondamentale informarsi sulla cucina tipica del paese che andremo a visitare.

Le guide, le migliori le Lonely Planet (l’ho già ripetuto molte volte, lo so!), di solito riportano una sezione sui piatti tipici.

Mangiando questi piatti di sicuro assaggeremo il cibo migliore che il paese che stiamo visitando può offrire.

2 Non mangiate nei ristoranti italiani

Un consiglio che mi sento di darti è di non andare mai nei ristoranti italiani.

Anche se sono gestiti da italiani!

Le materie prime a disposizione infatti non sono mai all’altezza di quelle che si trovano in Italia e quindi i piatti non potranno mai avere lo stesso gusto e intensità.

E poi se siamo all’estero dobbiamo conoscere la cucina del luogo che visitiamo perché anche cibo e bevande fanno parte della cultura di un paese.

3 Come scegliere un ristorante

Come già detto le guide Lonely Planet 😊 indicano degli ottimi ristoranti.

Aspetto negativo è che, essendo citati dalla Lonely, spesso quei ristoranti sono pieni.

Il consiglio è quindi di cercare voi un buon ristorante.

Come?

Non andate nei ristoranti “acchiappa turisti” con i “buttadentro” sulla porta del locale che vi chiamano per farvi accomodare.

Evitate quindi le strade o le piazze super turistiche.

Cercate nelle vie secondarie, lasciatevi guidare dall’istinto.

Leggete attentamente cosa offre il menù e date un’occhiata anche ai prezzi: se nel menù ci sono diversi piatti tipici del posto e non esiste la voce “pasta alla bolognese”😉 potresti aver trovato il posto giusto.

Osservate se il ristorante è frequentato da persone del posto: questo sarebbe un ottimo indizio della buona qualità del locale.

Date un’occhiata al pavimento ed alle tovaglie: se sono pulite è probabile che lo sia anche la cucina.

Non farti ingannare dalle apparenze: spesso un locale molto bello esteticamente lo è per supplire ad una cattiva cucina.

Ti faccio un esempio:

In Messico andavo spesso a cena in un locale con il tetto di lamiera, le tovaglie di cera ma pulite, in cui mangiavo una favolosa cucina locale!

Riassumendo, per scegliere un ristorante all’estero devi:

  • Cercarlo nelle zone non super turistiche
  • Fuggire dai locali acchiappa turisti
  • Preferire i locali frequentati dalla gente del posto
  • Leggere bene il menù
  • Controllare che pavimento e tovaglie siano puliti

4 Cosa non mangiare all’estero

Dipende dal posto in cui stai viaggiando, ma se ti trovi in paesi dove fa molto caldo può capitare che i cibi non siano ottimamente conservati e soprattutto che frutta e verdura non siano ben lavate.

Soprattutto nei paesi dove l’acqua del rubinetto non è potabile devi fare molta attenzione.

Il nostro stomaco, e soprattutto quello dei nostri bimbi, non è abituato a questo tipo di batteri e potreste stare molto male.

Cosa evitare allora:

  • Ghiaccio
  • Acqua non da bottiglia
  • Verdure crude
  • Frutta con la buccia
  • Carne e pesce crudi

Insomma 

Mangiate cibi ben cotti e non correrete alcun rischio. 

– Non bevete acqua del rubinetto e non fate mettere il ghiaccio nelle bibite.

– Sbucciate la frutta.

Ho viaggiato in diversi paese poveri e mangiato in luoghi non molto puliti quando non avevo alternative: con questi accorgimenti non ho mai avuto problemi di dissenteria.

5 Cosa portare da mangiare all’estero

Prima di portare del cibo all’estero informati sempre che sia possibile farlo passare in dogana.

Nelle guide trovi queste indicazioni, oppure informati sul sito del Ministero degli Esteri Viaggiare Sicuri che trovi a questo link >

In generale non è possibile portare cibo fresco e non confezionato.

Per i cibi in scatola o comunque imbustati e sigillati non ci sono problemi.

Per esempio quando siamo stati a Tokyo (se vuoi trovi il nostro racconto di viaggio a questo link >) ho portato del pane in cassetta per il mio bimbo nel caso non riuscisse a mangiare la difficile cucina giapponese…. Difficile per i bimbi, per noi adulti fantastica.

Se ti piacerebbe visitare il Giappone ma il fatto di portare il tuo bimbo ti preoccupa, tranquilla: è un viaggio fattibile con qualche accorgimento. Se vuoi leggi il mio articolo a questo link >

6 Le migliori cucine nel mondo, oltre all’italiana

Questa è la mia classifica:

  • Giapponese
  • Spagnola
  • Francese
  • Messicana
  • Ebraica 

Comunque non dimenticare:

Cibi e bevande fanno parte della cultura del paese che visiti: per vivere il tuo viaggio a pieno devi assaggiare i piatti e le bevande tipiche!

Nei nostri racconti di viaggio a questo link > c’è sempre una sezione dedicata alla cucina tipica con indicazioni adatte anche ai bimbi: dai un’occhiata!

Un abbraccio
Raffaella 

LEGGI ANCHE GLI ALTRI POST

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK!

SEGUICI ANCHE SU PINTEREST!

VUOI MANDARCI IL TUO RACCONTO DI VIAGGIO?

Scrivici >

AFFILIAZIONI

In questo sito, cliccando sui link che troverai, potrai acquistare su Amazon il prodotto di riferimento. Noi riceveremo una piccola commissione per i tuoi acquisti senza alcun sovrapprezzo per te.

 

Tags:
No Comments

Post A Comment

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto